Henryków, Polonia (2017) “Un Tetto per i “Senza Tetto”

Henryków, Polonia (2017) “Un Tetto per i “Senza Tetto”

La sera del 20 Ottobre 2014 la mansarda ed il tetto della casa di accoglienza delle persone senza fissa dimora nel villaggio di Henryków ha preso fuoco. Ingenti danni e fortunatamente nessun danno alle persone presenti.

Gli ospiti, 120 persone presenti sono stati evacuati nella vicina comunità di Zunska Wola, distante una decina di km dal luogo dell’incendio.

Attraverso il progetto “Un tetto per i senza tetto” si vuole ristrutturare la casa di accoglienza di Henryków adibita alle persone senza dimora che si trovano nell’area della città di Henryków e nelle vicinanze di Zduńska Wola- Polonia. Obiettivo del progetto è quello sistemare la casa di accoglienza che ha subito gravi danni nell’incendio, per poter essere in condizioni ospitare 120 persone senza fissa dimora. L’iniziativa mira alla realizzazione di una dimora con caratteristiche strutturali che rispetti i criteri di una casa con spazi privati da personalizzare, aree comuni, servizi, che possa accogliere temporaneamente le persone con grave disagio; una sessantina durante l’estate fino a raggiungere il numero di 120 durante la lunga stagione gelida polacca.

Queste persone con grave disagio e sole al mondo trascorrono tutto il tempo invernale avendo come risorse solo la Divina Provvidenza, credendo in quanto Don Luigi Orione amava ripetere:” in ogni uomo brilla l’immagine di Dio”. Le  autorità locali  apprezzano il servizio svolto a favore dei più poveri

della regione di Lodz,ma non danno nessun contributo per mantenere gli ospiti in questa struttura. Tutto è a carico della Congregazione e della Divina Provvidenza tramite pochi benefattori.

 

Oltre al rifacimento della struttura danneggiata dal’incendio, gli ospiti avranno anche delle attività che permetterà loro di perfezionare quanto già sanno e mettere al servizio quelle capacità che sono insite in loro.

Pertanto si darà l’avvio ad un corso di cucina, al giardinaggio e alla cura del luogo e della propria persona.

Solo dando spazio al coinvolgimento di queste persone si può recuperare la personalità e il lavoro le varie attività sono il miglior pedagogo per questi soggetti vulnerabili

Importo Finanziato: € 100.000,00

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *