Fondazione Don Orione Onlus

Lahiszyn, Bielorussia (2017) – Una mano sostiene l’altra mano

Obiettivo del progetto “Una mano sostiene l’altra mano – progetto a favore della popolazione di Lahiszyn (Bielorussia)” è stato quello di migliorare le condizioni di vita dei anziani ospiti di Lahiszyn, attraverso il potenziamento della capacità di risposta della Casa di riposo in relazione alla domanda di assistenza della zona di riferimento. In concreto il progetto si è proposto di migliorare la qualità della vita di 40 persone anziane residenti nel comune di Lahiszyn in Bielorussia, attraverso la realizzazione di attività formative e ludico-ricreative che dà loro la possibilità di vivere nelle condizioni favorevoli al benessere fisico e mentale, favorendo il processo di socializzare ed il senso di utilità.

Il progetto si è svolto a Lahiszyn in cui è prioritaria la lotta all’abbandono psicofisico dell’anziano e la valorizzazione dello stesso come risorsa per il territorio.

L’iniziativa ha dato la possibilità d’incontro, presso la Casa della Misericordia, giovani e ragazzi delle scuole di Lahiszyn esprimendo tutti il loro entusiasmo per la condivisione e la socializzazione intergenerazionale. Gli anziani ospiti hanno raccontato le loro esperienze di vita e hanno fatto incuriosire moltissimo i ragazzi. Questo ha comportato un raddoppio degli incontri previsti con una partecipazione notevole ad ogni incontro.

Attraverso il progetto, si è realizzato uno spazio della convivialità presso la Casa della Misericordia dove, durante i pomeriggi i beneficiari diretti sono stati coinvolti in diverse attività ricreative e culturali, attività riabilitative e attività formative e di sensibilizzazione in cui hanno usufruito dei momenti di svago e convivialità. In questo modo è stato offerto loro anche un sostegno psicologico in modo da evitare un peggioramento psico-relazionale.

A seguito dell’adeguamento della struttura del Casa della Misericordia, dell’acquisto del materiale e delle attrezzature necessarie allo svolgimento dell’iniziativa progettuale si è dato l’avvio alle attività sopra menzionate con la durata di 12 mesi. Il progetto ha visto come protagonisti gli anziani ospiti, le loro famiglie che hanno offerto una partecipazione attiva ed il personale impiegato nella Casa della Misericordia di Lahiszyn.

Attraverso i lavori di ristrutturazione, arredo e l’abbattimento delle barriere architettoniche, la presente iniziativa ha portato ad un aumento della capacità di accoglienza, ad essere sempre più rispondente alle esigenze degli anziani e le loro famiglie.

Importo finanziato: 32.787,00 €

Giada

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *