Bardhaj, Scutari, Albania (2012)

“FORMAZIONE PROFESSIONALE PER I CARROZZIERI” Progetto a favore dei giovani di Scutari – Albania

Scutari e una città situata nel nord Albania ed stata nel passato una citta importantissima per il commercio, dove sono nati e passati dei numerosi personaggi storici albanesi e stranieri che hanno lasciato una importante impronta nello sviluppo culturale economico e storico del paese.

Si può dire che Scutari storicamente è stata la capitale dei carrozzieri e meccanici dove si producevano i rimorchi e i camion della Viberti e dove si sono formati i primi maestri di meccanica e carrozzeria; c’era anche un’azienda di autobus modello “Scoda”.

Durante il regime comunista le tecniche di lavoro europee furono subito abolite

Dopo il crollo del comunismo è aumentato sensibilmente il numero delle auto in circolazione e quindi la nascita di piccole officine di carrozzeria.

I primi carrozzieri usavano materiali tipo fai da te, di provenienza cinese o bulgara, raccolti dagli stock di magazzini del regime comunista, lo stucco delle auto si faceva con calce e cemento, oppure usando anche del talco.

I cambiamenti dell’ultimo periodo ha contribuito all’aumento del numero delle auto e soprattutto di auto tecnologiche e moderni; all’aumento di materiali nuovi, tipo low vog, materiali che rispettano l’ambiente (materiali tecnologici); bisogno della manodopera specializzata e la creazione di nuove carrozzerie.  Inoltre, si è verificata una chiusura di professionalità e di abilita cioè la trasmissione del mestiere da generazione a generazione, dovuta al processo dell’immigrazione verso i paesi industrializzati.

Secondo i pareri degl’esperti, la causa principale di molti incidenti dell’auto in Albania sarebbe dovuta ad una non adeguata sistemazione dei telai di auto dopo aver avuto in precedenza un incidente, dovuto alla mancanza della precisione geometrica non solo nel sistema di guida e meccanica ma in tutto il telaio delle auto riparate dai artigiani albanesi.

Questo proviene da una mancanza di studio e di pratica precisa nel ramo della meccanica, persone non autorizzate a certi lavori importanti dai quali dipende la vita.

Questo grave problema sottolinea ancora di più l’importanza di avviare una formazione professionale nell’ambito della meccanica/carrozzeria.

Il Progetto “Formazione Professionale per i carrozzieri” è stato avviato in base alla esigenza sul territorio locale di avviare dei corsi di formazione nel ambito della carrozzeria per i giovani di Bardhaj/Scutari, a causa dei seguenti problemi socio-economici rilevati nella zona di rifferimento:

  • Elevato tasso di disoccupazione specie fra i giovani;
  • Difficoltà economiche generalizzate;
  • Mancanza di opportunità formative adeguate per l’inserimento nel mondo del lavoro;

Beneficiari diretti: 15 giovani di basso reddito.

Obiettivo: Aumentare il livello di manodopera specializzata e migliorare l’accesso e l’opportunità di lavoro per i settori emarginati, parte sostanziale della forza lavoro, attraverso la realizzazione di programmi di formazione di competenze specialistiche.

Durata del progetto: 12 mesi

Obiettivi specifici:

Progettazione e attuazione di un modello di formazione che permetta agli istituti di formazione professionale e alle organizzazioni di fornire le competenze programmi di formazione che rispondono al mercato del lavoro domanda.

Rafforzamento dei sistemi di informazione del mercato del lavoro in modo da fornire un collegamento diretto tra il mercato del lavoro, le competenze dei programmi di formazione, i datori di lavoro ed ì potenziali dipendenti, migliorando così la progettazione dei programmi di formazione.

Opportunità di lavoro in ciascuno dei territori partecipanti, che servirà a definire la selezione dei partecipanti, i profili di competenze, di apprendistato e di programmi di formazione personalizzati, e garantire l’inserimento dei tirocinanti in ambiti produtivi o la creazione di posti di lavoro a conclusione della formazione.

Creare legami di sviluppo per il recupero dei costi e per fornire altri meccanismi che consentiranno all’ istituto di formazione partecipante programmi formativi per i settori emarginati del mercato lavoro in particolare per giovani a basso reddito.

Finanziamento: € 50.000

WhatsApp chat