La mappa dei nostri progetti nel Mondo

Clicca su una Nazione per vedere i progetto

Nel Mondo Placeholder
Nel Mondo

Progetti

Imparare e comunicare – progetto a favore della Diocesi di Balsas, Brasile (2017)

Imparare e comunicare – progetto a favore della Diocesi di Balsas, Brasile (2017)

Il progetto “Imparare e comunicare – progetto a favore della Diocesi di Balsas (Brasile)”, finanziato dalla CEI e diretto alla comunità della Diocesi di Balsas, ha dato un concreto contributo all’azione sociale che la Diocesi porta avanti da anni nel territorio.
Obiettivo del progetto è stato quello di migliorare le

Guarda il progetto
Iasi, Romania – Gioco, scuola e arte: tre passi per l’integrazione (2017)

Iasi, Romania – Gioco, scuola e arte: tre passi per l’integrazione (2017)

Il progetto “Gioco, scuola, arte: 3 passi per l’integrazione”, finanziato da Renovabis, rivolto al miglioramento delle condizioni di vita della comunità ROM di Iasi (Romania), con particolare attenzione a bambini e ragazzi, prosegue nelle sue attività di sostegno allo studio, allo svago e alla formazione dei giovani.
L’acquisto di materiale

Guarda il progetto
Lahiszyn, Bielorussia (2017) – Una mano sostiene l’altra mano

Lahiszyn, Bielorussia (2017) – Una mano sostiene l’altra mano

Obiettivo del progetto “Una mano sostiene l’altra mano – progetto a favore della popolazione di Lahiszyn (Bielorussia)” è stato quello di migliorare le condizioni di vita dei anziani ospiti di Lahiszyn, attraverso il potenziamento della capacità di risposta della Casa di riposo in relazione alla domanda di assistenza della zona

Guarda il progetto
Campo Grande, Brasile (2017) –  “La forza del sorriso”

Campo Grande, Brasile (2017) – “La forza del sorriso”

“La forza del sorriso” progetto a favore dei bambini e adolescenti disabili di Campo Grande ha migliorato le condizioni di vita dei bambini e adolescenti disabili della città di Campo Grande in Mato Grosso do Sul, attraverso il potenziamento della capacità di risposta del Piccolo Cottolengo Dom Orione in relazione

Guarda il progetto
Un pasto al giorno per i bambini di Antsofinondry in Madagascar

Un pasto al giorno per i bambini di Antsofinondry in Madagascar

Padre Jean Clément, direttore e parroco della Missione Don Orione ad Antsofinondry in Madagascar, descrive attraverso questa lettera arrivata in Fondazione, la situazione dei bambini malgasci che frequentano le scuole della Missione.
Per aiutare i piccoli malgasci, DONA ORA! Il tuo contributo è importante!
 


Guarda il progetto
Curitiba, Brasile (2017) “Un abile gioco per Curitiba”

Curitiba, Brasile (2017) “Un abile gioco per Curitiba”

Con il progetto “Un abile gioco per Curitiba” si intende migliorare le condizioni di vita di bambini, adolescenti e adulti disabili della città di Curitiba, nello Stato del Paranà in Brasile.
Il progetto ha avuto come protagonisti circa 200 disabili psichici del Piccolo Cottolengo, e tutto il personale che quotidianamente

Guarda il progetto
Andsofinondry, Madagascar (2017) “Luce di speranza per il popolo malgascio”

Andsofinondry, Madagascar (2017) “Luce di speranza per il popolo malgascio”

Il Progetto “Luce di speranza per il popolo malgascio – Progetto a favore dei bambini disabili della Maison de Charité” è stato pensato come risposta alle necessità e bisogni degli handicappati: assistenza medica, riabilitazione, igiene, sostegno alimentare e scolastico. In Madagascar il disabile non ha alcuna assistenza particolare e soprattutto

Guarda il progetto
Henryków, Polonia (2017) “Un Tetto per i “Senza Tetto”

Henryków, Polonia (2017) “Un Tetto per i “Senza Tetto”

La sera del 20 Ottobre 2014 la mansarda ed il tetto della casa di accoglienza delle persone senza fissa dimora nel villaggio di Henryków ha preso fuoco. Ingenti danni e fortunatamente nessun danno alle persone presenti.
Gli ospiti, 120 persone presenti sono stati evacuati nella vicina comunità di Zunska Wola,

Guarda il progetto
Baga,Togo ( 2017) “Sostegno socio sanitario per la Parrocchia San Giuseppe”

Baga,Togo ( 2017) “Sostegno socio sanitario per la Parrocchia San Giuseppe”

Il progetto intende migliorare le condizioni di vita di bambini, giovani, adulti e anziani di Baga (Togo) tramite azioni specifiche di potenziamento e sostegno alla Parrocchia Saint Joseph Ouvrier della città stessa.
In particolare l’iniziativa si divide in due settori specifici, i quali rispondono entrambi alle due maggiori esigenze del

Guarda il progetto
Florianopolis, Brasile (2017) “Humanizar e democratizar espacos para estar à frente dos tempos”

Florianopolis, Brasile (2017) “Humanizar e democratizar espacos para estar à frente dos tempos”

Con questo progetto si è voluto agire per migliorare le condizioni di vita dei bambini e ragazzi di strada offrendo loro accoglienza e formazione preso il Centro Educazionale Dom Orione presente nella città di Capoeiras.
Attraverso il progetto si è provveduto al recupero e rifacimento degli spazi, all’acquisizione di attrezzature

Guarda il progetto
Araguaina, Brasile (2017) “Modernizzazione del parco tecnologico dell’ospedale don Orione”

Araguaina, Brasile (2017) “Modernizzazione del parco tecnologico dell’ospedale don Orione”

Araguaina, è una grande città dello stato del Tocantins del Brasile.
La congregazione orionina è presente in questa città con un dispensario medico che servisse come primo soccorso alla popolazione. Nel corso degli anni la città si è ingrandita e oggi conta 167.176 abitanti. Oggi il piccolo dispensario di una

Guarda il progetto
Rancagua, Cile ( 2017) “Uniti per crescere Insieme”

Rancagua, Cile ( 2017) “Uniti per crescere Insieme”

Il Piccolo Cottolengo Don Orione di Rancagua, in Cile ospita 165 disabili; bambini, adolescenti e adulti con varie forme di disabilità, fisica e psichica. Grazie alla riabilitazione, ai laboratori occupazionali presenti al Cottolengo, la loro vita è cambiata.
Il progetto “Uniti per crescere insieme” ha previsto una serie di iniziative

Guarda il progetto
Bonoua, Costa D’Avorio (2017) “Arti e Mestieri del passato per un futuro migliore”

Bonoua, Costa D’Avorio (2017) “Arti e Mestieri del passato per un futuro migliore”

Il Centro Tecnico di Bonoua, nasce  nel 1974, e fu la prima opera sociale orionina in Costa d’Avorio con lo scopo di frenare l’esodo rurale dei giovani  dando loro la possibilità di imparare un lavoro manuale.
Don Orione amò questo Centro professionale di avviamento al lavoro: dare un mestiere, un

Guarda il progetto
Bombouaka, Togo (2017)  “A partir d’un Laboratoire et de radiologie, donner une meilleure prise en charge sanitaire aux gens de Bombouaka”

Bombouaka, Togo (2017) “A partir d’un Laboratoire et de radiologie, donner une meilleure prise en charge sanitaire aux gens de Bombouaka”

Attraverso il progetto “A partir d’un Laboratoire et de radiologie, donner une meilleureprise en chargesanitaireaux gens de Bombouaka”si è voluto rispondere alle esigenze mediche della popolazione di Bombouaka, proponendosi di perseguire gli obiettivi del millennio quali ridurre la mortalità infantile, migliorare la salute materna, combattere l’AIDS, la malaria e altre

Guarda il progetto
Quintero, Cile (2017) “Para que los niños del Pequeño Cottolengo sigan sonriendo”

Quintero, Cile (2017) “Para que los niños del Pequeño Cottolengo sigan sonriendo”

Con il progetto “Para que los niños del Pequeño Cottolengo sigan sonriendo”  si intende migliorare le condizioni di vita di bambini, giovani e adulti disabili della città di Quintero, nella Quinta Regione del Cile, attraverso il potenziamento della capacità di risposta del Cottolengo Don Orione in relazione alla domanda di

Guarda il progetto
40 giorni per farli vivere: la tua Quaresima di solidarietà

40 giorni per farli vivere: la tua Quaresima di solidarietà

Metti da parte 80 centesimi – il costo di un caffè – per ogni giorno di Quaresima ed aiuta il dispensario medico di Faratsiho, Madagascar: qui i sacerdoti orionini ed i medici sono impegnati ad assistere le donne nel periodo pre e post partum ed a combattere malattie come la tubercolosi, le febbri tifoidi,

Guarda il progetto
Porto Alegre, Brasile (2016) “Progetto a favore dei bambini e degli adolescenti in situazione di vulnerabilità di Porto Alegre”

Porto Alegre, Brasile (2016) “Progetto a favore dei bambini e degli adolescenti in situazione di vulnerabilità di Porto Alegre”

Il brasile è un grande e bel paese; attira ogni genere di persone e di attività; commerciali, turistiche, imprenditoriali.
I grandi accecati dalla ricchezza e dal successo, dimenticano i più piccoli e vulnerabili; i bambini.
Spesso non hanno alle spalle neppure il sostegno della famiglia e sono in balia di

Guarda il progetto
Sideropolis, Brasile (2016) “Por uma melhor qualidade de vida”

Sideropolis, Brasile (2016) “Por uma melhor qualidade de vida”

Il  progetto “Por uma melhor qualidade de vida” ha voluto sostenere migliorando la qualità della vita dell’apprendimento di 343 alunni della scuola San Pio X di Sideropolis, nello stato di Santa Caterina in Brasile.
Questi alunni sono cosi suddivisi: 87 frequentano la scuola materna; 190 l’elementare e 66 la media.
Qui

Guarda il progetto
Anatihazo, Madagascar (2015) “Arti e mestieri in Madagascar”

Anatihazo, Madagascar (2015) “Arti e mestieri in Madagascar”

Il progetto “Arti e mestieri in Madagascar”  progetto di formazione professionale nel settore della falegnameria e meccanica, ha voluto contribuire al miglioramento degli standard qualitativi di formazione professionale, educativi ed economici dei giovani poveri abitanti nei comuni situati  nella periferia della città di Anatihazo, Madagascar.
L’obiettivo è stato quello di

Guarda il progetto
Caucaia, Brasile (2015) “Un mondo come scuola”

Caucaia, Brasile (2015) “Un mondo come scuola”

A Caucaia, presso il Centro Orionino, la persona disabile è al centro dell’attenzione.
Con il progetto “UN MONDO COME SCUOLA – progetto a favore dei bambini disabili di Caucaia (Brasile)”si intende migliorare le condizioni di vita di bambini disabili del Comune di Caucaia, nello Stato del Cearà in Brasile, attraverso

Guarda il progetto
Tampelin, Burkina Faso (2015) “Sosteniamo la salute a Tampelin“

Tampelin, Burkina Faso (2015) “Sosteniamo la salute a Tampelin“

Con il progetto “Sosteniamo la salute a Tampelin” si è voluto rispondere alle drammatiche condizioni di vita della popolazione Burkinabè in particolare dei bambini e donne della zona di Tampelin – Koupela attraverso un miglioramento delle strutture tecnico sanitarie e un miglioramento dell’equipaggiamento sanitario rivolto a tutta la popolazione locale,

Guarda il progetto
Indossa il braccialetto con la più bella storia d’ Amore: la storia di Gesù.

Indossa il braccialetto con la più bella storia d’ Amore: la storia di Gesù.

Con il contributo richiesto per avere il braccialetto, 5€, aiuterai il Centro Obra Dom Orione di Maputo, Mozambico   dove sono accolti, curati ed ospitati 39 ragazzi dai 3 ai 17 anni affetti da gravi disabilità fisiche e/o psichiche.
Il Centro vive solamente grazie agli aiuti che arrivano sulle ali della Divina Provvidenza; indossa

Guarda il progetto
Crea l’Alchimia per             Suhwan e Itham

Crea l’Alchimia per Suhwan e Itham

CREA L’ACHIMIA: TRASFORMA IL RAME IN ORO
Suhwan e Hitam Nashiwat hanno bisogno di questa magia: sono due fratellini di 6 e 4 anni che vivono a Zarqa, Giordania.
Il papà non può lavorare a causa di una grave malattia e la mamma si impegna tutto il giorno per sostenere economicamente la sua

Guarda il progetto
Un caffè fa (del) bene!

Un caffè fa (del) bene!

Con il costo di un caffè, per ogni giorno della Quaresima, assicuri cibo ed istruzione per un anno ai 200 piccoli ospiti del Centro Don Orione di Byrathi, India.
Ogni giorno della Quaresima metti da parte il costo di un caffè e scegli in cosa trasformarlo:
Dopo Pasqua invia la tua

Guarda il progetto
A Natale regalagli un Volto

A Natale regalagli un Volto

Questi piccoli non si sono mascherati per gioco, ma per paura:
paura di essere visti, paura di essere riconosciuti, paura di tornare indietro nell’orrore in cui sono vissuti.
Sono i ninos di Vila Velha – Brasile -, in fuga dalle violenze domestiche quotidiane ed ospiti dell’opera Fraternitade ed OraAcao –

Guarda il progetto
Voci per un volto

Voci per un volto

Un concerto di Natale per “regalare un volto” ai ninos di Vila Velha con il coro Cantores Musicae Mundi.
Abiti a Roma? Vieni ad assistere al concerto che si terrà il giorno 11 dicembre 2015 alle ore 20.45 nella Chiesa  Santa Maria Immacolata e B. Giuseppe Labre in via Monza 51 (metro A Re di

Guarda il progetto
Zarqa, Giordania (2015): “Sosteniamo la popolazione siriana arrivata a Zarqa”

Zarqa, Giordania (2015): “Sosteniamo la popolazione siriana arrivata a Zarqa”

A Zarqa, nella casa orionina, l’ emergenza continua: è diventata attualità.
Centinaia di profughi siriani ed irakeni – famiglie con bambini, anziani, disabili – continuano a rivolgersi a Padre Hani Jameel ed ai suoi confratelli e volontari, nella speranza di un intervento solidale che sappia comunque mantenere e sviluppare i

Guarda il progetto
Kandisi, Kenya (2015): “Kandisi per bambini e giovani disabili”

Kandisi, Kenya (2015): “Kandisi per bambini e giovani disabili”

Con il progetto “Kandisi per bambini e giovani disabili” si è voluto rispondere alle drammatiche condizioni di vita in cui versano le persone malate e disabili, provenienti da famiglie indigenti della città di Kandisi – una zona rurale che dista 50 km dalla capitale Nairobi – e delle regioni limitrofe.

Guarda il progetto
Bombouaka, Togo (2015): “Una casa per tutti”

Bombouaka, Togo (2015): “Una casa per tutti”

A Bombouaka vengono assistiti bambini e ragazzi disabili.
Ma l’assistenza e la rieducazione non bastano: era fondamentale offrire agli ospiti del Centro Don Orione anche una casa dove potersi rifugiare, trovare amicizia, cibo e solidarietà.
A Bombouaka è di casa la povertà: gli abitanti vivono in capanne di fango e

Guarda il progetto
Bombouaka, Togo (2015): Centro di formazione artigianale per recupero disabili

Bombouaka, Togo (2015): Centro di formazione artigianale per recupero disabili

Il progetto “Centro di formazione artigianale a favore dei disabili di Bombouaka” è la risposta che la Fondazione Don Orione Onlus ha dato alle drammatiche condizioni di vita in cui versano le persone malate e disabili, provenienti da famiglie indigenti della città di Bombouaka.
Le principali problematiche che il progetto

Guarda il progetto
Strade per Volare

Strade per Volare

Centro Disabili Kandisi – Kenya
Realizzazione di una rete pavimentata di comunicazione tra i padiglioni del centro disabili.
La cittadina di Kandisi, si trova a circa 30 km da Nairobi e la congregazione orionina qui è presente con una parrocchia e un asilo, il cui responsabile è padre Alejandro Ruiz.

Guarda il progetto
Nascere a Tampelin

Nascere a Tampelin

Il villaggio di Tampelin – Burkina Faso – fa parte della zona di Toumentenga e dista circa 35 KM dalla cittadina di Koupela, il primo centro abitato con strutture sanitarie adeguate e servizi di ogni genere. La popolazione stimata della zona è di circa 8000 persone. Zona povera e

Guarda il progetto
Netzahualcóyotl, Messico (2015): Disabilità e creatività: un’opportunità per tutti

Netzahualcóyotl, Messico (2015): Disabilità e creatività: un’opportunità per tutti

Progetto “Disabilità e creatività: un’opportunità per tutti”: descrizione e obiettivi
Con il progetto “Disabilità e creatività: un’opportunità per tutti” si intende migliorare le condizioni di vita di bambini e adolescenti disabili di Netzahualcóyotl attraverso un intervento che prevede di valorizzare le competenze e le conoscenze dei disabili del Centro di

Guarda il progetto
Burkina Faso (2014): Sosteniamo i malati disabili di Ouagadougou

Burkina Faso (2014): Sosteniamo i malati disabili di Ouagadougou

Ouagadougou, Burkina Faso (2014)
Obiettivo: Migliorare la qualità della vita della popolazione malata e affetta da varie disabilità e appartenente agli strati socio-economici più poveri.
Sanità
Lo sviluppo e la sopravvivenza delle fasce più deboli, bambini, donne e malati in stato di indigenza, continuano ad essere minacciati dall’inaccessibilità e dall’inefficienza

Guarda il progetto
Lahiszyn, Bielorussia (2014), progetto a favore degli anziani

Lahiszyn, Bielorussia (2014), progetto a favore degli anziani

Lahiszyn, Bielorussia (2014)
“Mangiamo al caldo” Progetto a favore delle persone anziane di Lahiszyn
 
Obiettivo: migliorare le condizioni di vita dei 40 ospiti anziani autosufficienti e non-autosufficienti in stato di abbandono e isolamento, perseguendone il benessere e valorizzandone le potenzialità o abilità quali risorse per se stessi e per

Guarda il progetto
Varsavia, Polonia (2014): progetto ceramica per ragazzi a rischio

Varsavia, Polonia (2014): progetto ceramica per ragazzi a rischio

Progetto ceramica per ragazzi a rischio.
Obiettivo: Favorire il reinserimento tramite il lavoro creativo e anche alle persone che vogliono sviluppare le loro passioni e i talenti artistici ma sono poveri senza la possibilità di realizzarla.
Stimolazione e sviluppo delle invenzioni creative nel processo individuale adattato alle possibilità personali.

Guarda il progetto
Bombouaka, Togo (2014): intervento a favore del centro per disabili

Bombouaka, Togo (2014): intervento a favore del centro per disabili

Bombouaka (Togo) è un piccolo centro situato nella Regione delle Savane (Africa occidentale) che conta poco meno di 8000 abitanti. Dista circa 30Km dal capoluogo Dapaong. Si trova nella regione più settentrionale del Togo che confina a sud con la Regione di Kara, a ovest con il Ghana, a nord con il Burkina

Guarda il progetto
Iasi, Romania (2013): Gioco di squadra

Iasi, Romania (2013): Gioco di squadra

“Gioco di squadra” : progetto per l’integrazione e alfabetizzazione dei bambini rom di Iasi
Il distretto di Iasi (in rumeno Judeţul Iaşi) è uno dei 41 distretti della Romania, ubicato nella regione storica della Moldavia. Con l’ultimo censimento del 2007 l’area è risultata essere abitata da 816.910 abitanti attestandosi al terzo

Guarda il progetto
Kandisi, Kenya (2013): Sosteniamo lo sviluppo della parrocchia

Kandisi, Kenya (2013): Sosteniamo lo sviluppo della parrocchia

L’area di Kandisi è una zona rurale di piccoli agglomerati che dista 50 km dalla capitale Nairobi.
Poiché si trova nei pressi dell’equatore, le differenze di temperatura fra estate e inverno sono molto ridotte. Il periodo delle piogge si registra nei mesi di dicembre, per un periodo piuttosto breve, e

Guarda il progetto
Kandisy, Kenya (2013): Basic nutrition for 60 children

Kandisy, Kenya (2013): Basic nutrition for 60 children

La situazione socio-sanitaria del Kenya, come si osserva nella maggior parte delle regioni dell’Africa sub-sahariana, è condizionata dalla scarsità di risorse economiche, estrema povertà e dalla diffusione di patologie che l’Organizzazione Mondiale della Sanità (WHO) ha posto tra gli obiettivi principali delle sue attività: AIDS, tubercolosi e malaria. La quasi

Guarda il progetto
Zarqa, Giordania (2013): Sostegno ai rifugiati siriani arrivati in Giordania

Zarqa, Giordania (2013): Sostegno ai rifugiati siriani arrivati in Giordania

Un numero più grande di rifugiati siriani continuerà ad arrivare in Giordania. Si attendono fino a 300 000 persone nei prossimi sei mesi.
A Zarqa si è aperto un nuovo compo e si prevede l’apertura di un terzo campo per i refugiati.
Nell’ambito del Piano di risposta umanitaria all’emergenza in

Guarda il progetto
Zarqa, Giordania (2013): Sostegno ai rifugiati siriani arrivati in Giordania

Zarqa, Giordania (2013): Sostegno ai rifugiati siriani arrivati in Giordania

Zarqa, è la seconda città della Giordania (Stato del Medio Oriente, Asia) per numero di abitanti. Dal punto di vista economico e commerciale è una città piuttosto povera. Dal punto vista sociale presenta una realtà complessa, dove i problemi quotidiani si intrecciano con realtà di un mondo giovanile molto variegato

Guarda il progetto
Korhogo, Costa D’Avorio (2013): Sviluppo socio-economico della parrocchia ‘Notre Dame de Fatima’

Korhogo, Costa D’Avorio (2013): Sviluppo socio-economico della parrocchia ‘Notre Dame de Fatima’

Progetto a favore delle donne, uomini e bambini vittime della guerra, appartenenti alla comunità di Korhogo (Costa d’Avorio)
Korhogo è una città del Costa D’Avorio situata nella regione montuosa centro-settentrionale della Costa d’Avorio si registrano circa 174 mila abitanti.

Da una recente indagine fatta dall’ARK, circa il 90% di

Guarda il progetto
Los Cerrillos, Cile (2013): Progetto SEDILE. Per dare appoggio alle persone con disabilità intellettuale

Los Cerrillos, Cile (2013): Progetto SEDILE. Per dare appoggio alle persone con disabilità intellettuale

In Cile vivono più di due milioni e mezzo di persone diversamente abili. Se a questo aggiungiamo tre familiari per ognuno di loro, triplichiamo la cifra. L’Organizzazione Mondiale della Sanità stima che il 15% della popolazione del mondo ha un certo tipo di disabilità fisica, mentale, sensoriale o organica, congenita

Guarda il progetto
Tampelin, Burkina Faso (2013): Sviluppo socio-economico per le donne del villaggio di TOUG METENGA

Tampelin, Burkina Faso (2013): Sviluppo socio-economico per le donne del villaggio di TOUG METENGA

La provincia di Kourittenga, di cui fa parte il villagio di Tampelin è situata al centro-est del Burkina Faso ed ha una popolazione essenzialmente rurale. La minoranza urbana è esigua ed è concentrata maggiormente nel comune di Koupéla. L’urbanizzazione, quindi, assai poco limitata, non ha comportato cambiamenti qualitativi importanti.

Guarda il progetto
Caucaia, Brasile (2013): Sorridete insieme a noi, progetto a favore dei bambini disabili

Caucaia, Brasile (2013): Sorridete insieme a noi, progetto a favore dei bambini disabili

Il Brasile, il più grande paese dell’America meridionale. Si estende su una superficie di 8.514.876 km2 con una popolazione totale di 191.790.931 ab. (22 ab/km2). Il Paese ha come caratteristica principale la sua immensità: un’immensità fisica, climatica, ambientale e sociale.
Può essere considerato un Paese in via di sviluppo, un Paese

Guarda il progetto
Caucaia, Brasile (2013): Acqua da bere, progetto a favore dei bambini disabili

Caucaia, Brasile (2013): Acqua da bere, progetto a favore dei bambini disabili

A Caucaia, comune situato nello stato brasiliano del Ceará, con 316.906 abitanti, il servizio di assistenza è precario e l’attenzione al disabile è per lo più assente.
Dove l’assistenza non arriva dallo Stato o dalle istituzioni si rende necessario l’intervento di altri attori sociali portatori di cambiamento e sviluppo, inteso

Guarda il progetto
Caucaia, Brasile (2013) “Io dentro sono abile”, progetto a favore dei bambini disabili

Caucaia, Brasile (2013) “Io dentro sono abile”, progetto a favore dei bambini disabili

Negli ultimi vent’anni, in Brasile, sono state realizzate iniziative che hanno contribuito a migliorare la difficile situazione dei disabili. Tuttavia l’accesso alle cure è ancora determinato dalla posizione geografica, dalle condizioni finanziarie e dall’etnia di appartenenza.
CAUCAIA, CONDIZIONI DI VITA POVERE E DISABILITA’ IN AUMENTO
Nel 2003 l’IBGE (Istituto Brasiliano

Guarda il progetto
Scutari, Albania (2013): programma educativo per giovani svantaggiati della periferia

Scutari, Albania (2013): programma educativo per giovani svantaggiati della periferia

L’area periferica di Scutari è ancora fortemente legata all’ambiente rurale e la popolazione vive un radicato disagio economico, ancora strettamente connesso alle rimesse economiche dell’emigrazione albanese in Grecia o in Italia.
La popolazione è fondamentalmente povera: negli anni ha ricevuto un’educazione scolastica anch’essa impoverita con bassi livelli di apprendimento, di

Guarda il progetto
Katoumara, Costa D’Avorio (2012)

Katoumara, Costa D’Avorio (2012)

Sviluppo socio economico per le donne del villaggio di Katoumara, Costa D’Avorio
Il conflitto in Costa d’Avorio è scoppiato il 19 settembre del 2002 e ha lasciato un paese così frantumato, traumatizzato, devastato ed impoverito che non può dirsi al sicuro e in pace, soprattutto oggi che la situazione è

Guarda il progetto
Tampelin, Burkina Faso (2012)

Tampelin, Burkina Faso (2012)

Tampelin, Burkina Faso: promozione e Supporto dello Sviluppo Socio – Economico per le donne del Villaggio di TOUG METENGA
Burkina Faso, paese dell’Africa Occidentale, a sud del Sahara. Confina con Mali, Niger, Benin, Ghana e Costa d’Avorio. Il paese è situato nella regione della savana e non ha sbocchi sul

Guarda il progetto
Villa Dominico, Argentina (2012)

Villa Dominico, Argentina (2012)

Educazione: una risposta e l’esclusione sociale dei bambini e giovani di Villa Dominico – Argentina
Negli ultimi anni si è registrato nelle periferie di Buenos Aires un aumento abissale della povertà (del 7% del 1974 a quasi 60% nel 2001 e a quasi 20% oggi), aumento della disuguaglianza, riduzione del

Guarda il progetto
Bardhaj, Scutari, Albania (2012)

Bardhaj, Scutari, Albania (2012)

“FORMAZIONE PROFESSIONALE PER I CARROZZIERI” Progetto a favore dei giovani di Scutari – Albania
Scutari e una città situata nel nord Albania ed stata nel passato una citta importantissima per il commercio, dove sono nati e passati dei numerosi personaggi storici albanesi e stranieri che hanno lasciato una importante impronta

Guarda il progetto
Zarqa, Giordania (2011): Uniti siamo più forti

Zarqa, Giordania (2011): Uniti siamo più forti

La Giordania è annoverata dall’OCSE tra i paesi a reddito medio-basso. La sua popolazione supera i 6,2 milioni di abitanti ed il reddito medio pro-capite, secondo le previsioni, a fine 2010 dovrebbe superare i 4.000 dollari. Il Paese è povero di materie prime, se si escludono potassio e fosfati, anche

Guarda il progetto
Zarqa, Giordania (2011)

Zarqa, Giordania (2011)

Progetto “Incontriamoci tra i banchi di scuola”
La Giordania è uno Stato del Vicino Oriente (Asia). Confina a nord con Siria, a nord-est con Iraq, a sud-est e a sud con Arabia Saudita, a sud-ovest è bagnata dal Mar Rosso, a ovest con Israele e Territori Palestinesi. Ha una popolazione di circa 5,9 milioni di abitanti, di cui il 95% è

Guarda il progetto
Marsabit, Kenya (2011): Emergenza Siccità

Marsabit, Kenya (2011): Emergenza Siccità

Progetto “Emergenza Siccità in Marsabit – Kenya”
In Kenya si parla oggi di emergenza fame: i prezzi dei generi alimentari sono schizzati alle stelle ed è necessario un intervento incisivo volto a garantire la sicurezza alimentare per i 2,5 milioni di persone che versano in gravi difficoltà a causa della grande

Guarda il progetto
Marsabit, Kenya Emergenza Siccità 2 (2011)

Marsabit, Kenya Emergenza Siccità 2 (2011)

Progetto “Emergenza Siccità” Marsabit – Kenya 2011″
Il Kenya è situato nella zona centro orientale dell’Africa, attraversato dall’equatore, confina con Somalia, Etiopia, Sudan, Uganda e Tanzania. Ad Ovest è bagnato da un breve lembo del Lago Vittoria e a Sud Est ha una fascia costiera di 400 Km che dà

Guarda il progetto
Selargius, Italia (2011)

Selargius, Italia (2011)

Progetto “Valorizziamo Terza età”
Il progetto si inserisce in un panorama nazionale e locale in cui l’invecchiamento della popolazione è diventato uno dei problemi più importanti, sia da un punto di vista sociale che economico e sanitario. Per quanto riguarda l’Italia, l’indice di invecchiamento è tra i più alti al

Guarda il progetto
Sabotsy-Namehana, Madagascar (2011)

Sabotsy-Namehana, Madagascar (2011)

Il contadino protagonista dello sviluppo del Madagascar
Il Madagascar è uno stato insulare situato nell’Oceano Indiano, al largo della Costa orientale dell’Africa, di fronte al Mozambico. La capitale è Antananarivo.
Povertà e sotto-sviluppo
Il Madagascar, come dimostrano i dati in campo internazionale riconosciuti e di seguito sintetizzati, è tra gli

Guarda il progetto
Korhogo, Costa D’Avorio (2011)

Korhogo, Costa D’Avorio (2011)

Cooperativa di pace – dalle donne nasce un futuro migliore. Progetto a favore delle donne – vittime della guerra appartenenti alla comunità di Korhogo (Costa d’Avorio)
Condizione delle donne vittime di guerra:
Il conflitto in Costa d’Avorio è scoppiato il 19 settembre del 2002 e ha lasciato un paese così

Guarda il progetto
Los Cerrillos, Cile (2011)

Los Cerrillos, Cile (2011)

Dalla parte dei poveri di Los Cerrillos , Cile (Emergenza)
Il Cile è un paese situato nell’estremo sudovest del continente americano.
E’ riconosciuta internazionalmente come una delle più solide del subcontinente latinoamericano.
Tuttavia durante il corso della sua storia il Cile ha conosciuto diversi periodi di crisi ed altri di elevata crescita ed

Guarda il progetto
Sideropolis, Brasile (2011)

Sideropolis, Brasile (2011)

Sideropolis – Sostenere l’emergenza per ripensare lo sviluppo
Le piogge hanno colpito lo stato di Santa Catarina dal 17 – 22 febbraio 2011, provocando circa 11.536 persone senza fissa dimora, più di 613 senzatetto e 370 000 in 32 comuni colpiti. Siderópolis è una delle 32 comuni colpiti dall’alluvione.
La “Fondazione

Guarda il progetto
Cotia – Orionapolis, Brasile (2011)

Cotia – Orionapolis, Brasile (2011)

Prevenzione, cura e assistenza fisioterapica a favore delle persone con disabilità fisica e motoria
Secondo la più recente ricerca demografica realizzata in Brasile dall’Istituto Brasiliano di Geografia e Statistica (IBGE), ci sono circa 24,5 milioni di brasiliani disabili, una cifra che corrisponde al 14,5% della popolazione del paese.
Secondo lo

Guarda il progetto
Florencio Varela, Argentina (2011)

Florencio Varela, Argentina (2011)

Degna vita ai bambini e adolescenti in situazione di vulnerabilità nella località di Florencio Varela” (Argentina)
Florencio Varela è una città nella Grande Buenos Aires, Argentina, il capoluogo del comune di Florencio Varela, si trova a 38 km dal capitale provinciale La Plata ed è la città più popolosa, con

Guarda il progetto
Chaco, Argentina (2011)

Chaco, Argentina (2011)

Diffusione della conoscenza scientifica e tecnologica tra i giovani con scarse risorse di Chaco (Argentina)
Educazione in Argentina
Lo sviluppo precoce di educazione popolare ha collocato Argentina tra le nazioni di più alta alfabetizzazione del mondo. L’uso di grembiule bianco come uniforme della scuola e come paradigma di un ideale

Guarda il progetto
Maputo, Mozambico (2010): Impariamo, giochiamo e salviamo le nostre vite

Maputo, Mozambico (2010): Impariamo, giochiamo e salviamo le nostre vite

“Né deboli né forti: Impariamo, giochiamo e salviamo le nostre vite”
Il Mozambico è uno Stato dell’Africa Orientale. Ha una popolazione di circa 25,2 milioni di abitanti e una superficie di 801 590 km². La capitale è Maputo.
Alcuni dati sul contesto dello sviluppo in Mozambico
Secondo l’Unicef, il trend

Guarda il progetto
Maputo, Mozambico (2010): progetto di lotta alla fame e alla malnutrizione infantile

Maputo, Mozambico (2010): progetto di lotta alla fame e alla malnutrizione infantile

“Progetto di lotta alla fame e alla malnutrizione infantile attraverso lo sviluppo della ‘Coopérative Mozambique’:
Nascita di un ‘allevamento pedagogico e di una scuola di formazione per parrucchieri per giovani vulnerabili’ nel Barrio di Bagamoyo – Maputo (Mozambico)”
Il Mozambico è un Paese caratterizzato da un’economia duale, con un settore

Guarda il progetto
Kaburugi, Kenya (2010): progetto Libera-mente

Kaburugi, Kenya (2010): progetto Libera-mente

“Libera-mente in Kenya – Progetto di equipaggiamento e formazione professionale per giovani affetti da ritardo mentale del Centro Don Orione di Kaburugi, Kenya”.
Il Kenya è uno Stato dell’Africa Orientale, confinante a nord con Etiopia e Sudan, a sud con la Tanzania, a ovest con l’Uganda, A nord-est con la

Guarda il progetto
Kaburugi, Kenya (2010): Allevamento pedagogico

Kaburugi, Kenya (2010): Allevamento pedagogico

Presentazione del progetto “ Allevamento pedagogico a Kaburugi, in kenya”.
Mediante la costruzione di un allevamento, composto da nm. 500 galline ovaiole, si intende avviare nel contesto locale di riferimento un processo di sviluppo che faciliterebbe i giovani e adolescenti diversamente abili del Centro Don Orione a Kaburugi, in Kenya,

Guarda il progetto
Udine, Italia (2010): insieme ci sosteniamo

Udine, Italia (2010): insieme ci sosteniamo

Contesto del territorio
La Comunità Alloggio nasce per accogliere persone non autosufficienti, che non hanno la possibilità di rimanere nel proprio domicilio per motivi di carattere economico, familiare, alloggiativi, ponendosi come soluzione alternativa al ricovero in case di cura oppure ospedali.  Le iniziative realizzate all’interno della struttura favoriscono il superamento

Guarda il progetto
Boggiano Pico, Italia (2010): Iniziativa a completamento del centro di riabilitazione

Boggiano Pico, Italia (2010): Iniziativa a completamento del centro di riabilitazione

Iniziativa a completamento del centro di riabilitazione Boggiano Pico (Genova)
Il presidio riabilitativo Boggiano Pico nasce per fornire una risposta ad una serie di bisogni ancora disattesi, con particolare riferimento ad alcune specifiche categorie di disabilità, cronica o temporanea.
Il Centro è particolarmente votato all’assistenza di giovani pazienti collocabili nell’area

Guarda il progetto
Korhogo, Costa D’Avorio (2010): Ex ragazzi soldati… accogliamoli I, II, II

Korhogo, Costa D’Avorio (2010): Ex ragazzi soldati… accogliamoli I, II, II

“Ex ragazzi soldati… accogliamoli I, II, II”. Progetto a favore del reinserimento nella comunità di Korhogo attraverso la formazione agraria e la creazione di un pozzo d’acqua potabile.
Costa D’Avorio è un paese con una popolazione di oltre 16 milioni di abitanti e una superficie di 320.763 km², si affaccia

Guarda il progetto
Bonoua, Costa D’Avorio (2010): promuovere lo sviluppo professionale per i giovani locali

Bonoua, Costa D’Avorio (2010): promuovere lo sviluppo professionale per i giovani locali

La Costa d’Avorio si trova nell’Africa sub-sahariana.  Geograficamente, è delimitata a sud dal Golfo di Guinea, a nord dal Burkina Faso, Mali, e la Guinea, e ad ovest e est dalla Liberia e il Ghana.
Il quadro economico del paese è fortemente influenzato dalla situazione di guerra civile negli anni

Guarda il progetto
Ouagadougou, Burkina Faso (2010): progetto di lotta alla fame

Ouagadougou, Burkina Faso (2010): progetto di lotta alla fame

Progetto di lotta alla fame e alla malnutrizione infantile attraverso lo sviluppo. ALLEVAMENTO PEDAGOGICO + ORTO PEDAGOGICO, cooperativa Ouagadougou, Burkina Faso
Il Burkina Faso, come dimostrano i dati internazionalmente riconosciuti, è tra i paesi meno sviluppati e poveri al mondo. La classificazione mondiale secondo l’Indice di Sviluppo Umano (HDI), ad

Guarda il progetto
Caucaia, Brasile (2010): progetto panetteria

Caucaia, Brasile (2010): progetto panetteria

Caucaia è un comune situato nello stato brasiliano del Ceará che si estende verso il mare nel litorale est da Icarai fino a Cumbuco. Il suo vasto territorio confina con quello della capitale, Fortaleza.
Le condizioni di vita della popolazione sono piuttosto povere: il reddito pro capite mensile medio non

Guarda il progetto
Caucaia, Brasile (2010): Una sala di fisioterapia per migliorare il nostro futuro

Caucaia, Brasile (2010): Una sala di fisioterapia per migliorare il nostro futuro

In Brasile, Il sistema sanitario pubblico non è sufficiente e in molte regioni gli abitanti utilizzano le assicurazioni sanitarie private, stipulando contratti di salute denominati “Plano de Saúde”, con pagamento mensile. Chi può permettersi il Plano de Saúde è in grado all’occorrenza di utilizzare strutture sanitarie private, ma da queste

Guarda il progetto
Cordoba, Argentina (2010): ristrutturazione locali Cottolengo Don Orione

Cordoba, Argentina (2010): ristrutturazione locali Cottolengo Don Orione

Attenzione integrale a giovani e adulti in condizione di disagio psico-fisico. Ristrutturazione locali Cottolengo Don Orione
La disabilità in Argentina
L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) rileva che l’80% dei disabili di tutto il mondo vive in paesi poveri o in via di sviluppo, dove l’accesso ai servizi primari è per

Guarda il progetto
Bardhaj, Albania (2010): Scuola di formazione professionale di sartoria

Bardhaj, Albania (2010): Scuola di formazione professionale di sartoria

La Congregazione dell’Opera di Don Orione considera l’Attenzione Primaria nel settore manifatturiero a favore delle fasce più vulnerabili della popolazione, una delle priorità della propria azione vocazionale. Questa priorità si vede riflessa nella sua dichiarazione di principi, nello sviluppo delle sue strategie, nella creazione di centri rivolti a questo settore

Guarda il progetto
Iasi, Romania (2009): Le porte sono aperte a tutti i bambini del mondo

Iasi, Romania (2009): Le porte sono aperte a tutti i bambini del mondo

Il progetto si colloca nella realtà di Iasi. Il distretto di Iasi (in rumeno Judeţul Iaşi) è uno dei 41 distretti della Romania, ubicato nella regione storica della Moldavia.
Con l’ultimo censimento del 2007 l’area è risultata essere abitata da 816.910 abitanti attestandosi al terzo posto come numero di abitanti

Guarda il progetto
Kandisi, Kenya (2009): Acqua potabile in Kenya…come poter bere la solidarietà

Kandisi, Kenya (2009): Acqua potabile in Kenya…come poter bere la solidarietà

Il Kenya, paese situato nella zona centro orientale dell’Africa, ha una popolazione di circa 37,9 milioni di abitanti e un’estensione di circa 580.000 Km2.
L’area di Kandisi è una zona rurale di piccoli agglomerati confinanti con la capitale Nairobi nel cui distretto è collocata. Copre una superficie di 70.000 m2

Guarda il progetto
Korhogo, Costa D’Avorio (2009): Progetto di reinserimento nella comunità di Korhogo degli ex bambini soldato

Korhogo, Costa D’Avorio (2009): Progetto di reinserimento nella comunità di Korhogo degli ex bambini soldato

“Elevage Pedagogique en vue de la reinsertion des enfants soldats et descolarises dans la vie active. Progetto di reinserimento nella comunità di Korhogo degli ex bambini soldato. ”.
Condizioni socio-economiche: Dopo l’indipendenza, la Costa D’Avorio ha vissuto un periodo di sviluppo economico durato fino a tutti gli anni ’80. La

Guarda il progetto
Bardhaj – Scutari, Albania (2008): Progetto di formazione professionale e avvio al lavoro

Bardhaj – Scutari, Albania (2008): Progetto di formazione professionale e avvio al lavoro

“Laboratorio di Saldatura in Scutari, Albania”. Progetto di formazione professionale e avvio al lavoro
Contesto sociale:
A Bardhaj-Bleran esiste solo una piccola scuola che garantisce lo studio fino alla quinta elementare. Chi vuole continuare a studiare è obbligato ad andare a Scutari (ha circa 120.000 abitanti) o in altri villaggi

Guarda il progetto
Bardhaj – Scutari, Albania (2008): costruzione di un corso di formazione per assistenti socio-sanitari

Bardhaj – Scutari, Albania (2008): costruzione di un corso di formazione per assistenti socio-sanitari

“Intervento di costruzione di un corso sperimentale di formazione per assistenti socio-sanitari”.
L’Albania soffre, in modo cronico, di un deficit di personale amministrativo e tecnico socio sanitario qualificato. Per questo motivo spesso, in ambito ambulatoriale e ospedaliere, molte delle funzioni che dovrebbero essere svolte dal personale tecnico specifico vengono portati

Guarda il progetto
Barranqueras, Chato – Argentina (2008): La Banda De Musica, ragazzi che formano gli uomini

Barranqueras, Chato – Argentina (2008): La Banda De Musica, ragazzi che formano gli uomini

La Provincia del Chaco conta ca. 1 milione di abitanti; i giovani sono quasi la metà della popolazione e il 60% di loro sono studenti. La riforma del 1997 ha fissato la durata dell’istruzione obbligatoria a 10 anni, dai 5 ai 15 anni di età, e prevede 1 anno di

Guarda il progetto
Bonoua, Costa D’Avorio (2008): Promuovere lo sviluppo professionale per i giovani locali

Bonoua, Costa D’Avorio (2008): Promuovere lo sviluppo professionale per i giovani locali

“Promuovere lo sviluppo professionale per i giovani locali – Falegnameria”
La Costa d’Avorio si trova nell’Africa sub-sahariana.  E’ delimitata a sud dal Golfo di Guinea, a nord dal Burkina Faso, Mali, e la Guinea, e ad ovest e est dalla Liberia e il Ghana.
Il contesto socio – culturale e

Guarda il progetto
Montalban, Filippine (2007): Progetto formativo e pedagogico per giovani disabili filippini

Montalban, Filippine (2007): Progetto formativo e pedagogico per giovani disabili filippini

“Progetto formativo e pedagogico per giovani disabili filippini: Un allevamento pedagogico I, II, III”
Un recente rapporto dell’Osservatorio internazionale per i diritti dei disabili (Irdm) cerca di far luce sulle condizioni di vita delle persone disabili in Asia, tra falle statistiche, leggi inapplicate e antichi tabù: nelle Filippine risulta uno

Guarda il progetto
Goiania, Brasile (2007): Sostegno alla Casa di accoglienza per anziani

Goiania, Brasile (2007): Sostegno alla Casa di accoglienza per anziani

Sostegno alla Casa di accoglienza per anziani della Parrocchia São Paulo Apóstolo a Goiânia”
Il Brasile ha un territorio molto esteso ed è composto da 26 stati e dal distretto federale di Brasilia.  Con una popolazione stimata di 170 milioni di abitanti, il Brasile è il paese più popoloso dell’America

Guarda il progetto
Araguaina, Brasile (2007): Banca del Latte

Araguaina, Brasile (2007): Banca del Latte

Il Brasile è, con il Messico, il Paese sudamericano con più bambini di strada.
Molte giovani provenienti specialmente dal Nordest sono emigrati nelle grandi città del sud per lavorare come domestiche; ma in moltissimi casi hanno finito per prostituirsi o lavorare nel mercato del sesso e della pornografia.
Secondo il

Guarda il progetto
Bardhaj – Scutari, Albania (2006)

Bardhaj – Scutari, Albania (2006)

“Integrazione scolastica e formazione professionale in favore dei ragazzi e dei giovani vulnerabili di Bardhaj – Scutari (Albania)”
Il contesto sociale.
Durante la fase di transizione, durante gli anni novanta, verso un’economia di mercato le risorse rivolte all’educazione sono state ridotte, provocando gravi limiti per la professionalizzazione del personale docente

Guarda il progetto
Montevideo, Uruguay (2005)

Montevideo, Uruguay (2005)

“GURISAES” (BAMBINI)
L’Uruguay è situato nel Sudest dell’America Latina, la sua capitale, Montevideo, è un porto atlantico sul Rio de la Plata, di fronte a Buenos Aires, capitale argentina.
L’Uruguay è prevalentemente costituito da terreni agricoli, molti dei quali sono destinati al pascolo di bovini e pecore.
La maggior parte

Guarda il progetto
Ouagadougou, Burkina Faso (2004)

Ouagadougou, Burkina Faso (2004)

Miglioramento delle condizioni di saluti dei bambini di Burkina Faso
Il Burkina Faso, come dimostrano i dati internazionalmente riconosciuti, è tra i paesi meno sviluppati e poveri al mondo. La classificazione mondiale secondo l’Indice di Sviluppo Umano (HDI), ad opera dell’UNDP, lo vede al 176° posto su 177.
Il faticoso

Guarda il progetto

WhatsApp Scrivi ora, siamo su WhatsApp