Sideropolis, Brasile (2011)

Sideropolis – Sostenere l’emergenza per ripensare lo sviluppo

Le piogge hanno colpito lo stato di Santa Catarina dal 17 – 22 febbraio 2011, provocando circa 11.536 persone senza fissa dimora, più di 613 senzatetto e 370 000 in 32 comuni colpiti. Siderópolis è una delle 32 comuni colpiti dall’alluvione.

La “Fondazione Don Orione” si è subito attivata per far fronte alle prime richieste pervenute dai confratelli presenti sul territorio brasiliano. Nonostante il difficile collegamento, si è potuto avere un quadro completo e definito della gravità della situazione.

A Sideropolis, in particolare, gli oltre 800 bambini e ragazzi delle scuole materna ed elementare, molti dei quali in condizione di vulnerabilità sociale, sono attualmente limitati nella frequenza scolare per i danni subiti dalla struttura.

L’idea di intervenire in favore dei tanti sfollati di Sideropolis, conosciuti personalmente dalla Comunità Religiosa dei Padri Orionini nell’ambito delle tante iniziative proposte di promozione umana e morale, ma soprattutto in relazione alla frequenza scolare dei figli, è maturata subito nelle ore successive all’alluvione.

Se per la cittadina di Sideropolis, almeno al riguardo delle aree più edificate, è stato parzialmente disastrosa, per molte abitazioni precarie la forza devastante ha lasciato i suoi segni distruttivi; sono realmente tante le famiglie che non dispongono più neanche degli oggetti più banali, come gli utensili da cucina o il vestiario, comunque private anche di quei pochi effetti personali.

Beneficiari diretti

  • Almeno duecento nuclei familiari per un numero complessivo di 1000/1400 persone tra minori ed adulti (1 nucleo familiare è composto in media di 5/7 persone)
  • Tutti i bambini ed i ragazzi che frequentano la scuola dei Padri Orionini di Sideropolis
  • Tutti quei bambini e ragazzi a rischio di emarginazione sociale altrimenti esclusi dalle opportunità di una integrazione scolare e dall’accesso alle risorse di aggregazione, alle attività ludiche e al sostentamento nutrizionale inteso come sopravvivenza alimentare

Beneficiari indiretti

  • L’intero contesto sociale di Sideropoli
  • Il contesto sociale dell’intera nazione brasiliana che potrà avvalersi delle opportunità di soccorso e di integrazione socio-culturale di persone, minori ed adulti, altrimenti esposte ai rischi della povertà, della marginalità, dell’esclusione e della devianza

Obiettivo:

  • Promuovere un’azione efficace di emergenza a beneficio della popolazione più vulnerabile di Sideropolis
  • Ripensare un’azione di sviluppo idonea a garantire la ripresa della normalità di una vita sociale e culturale che contrasti sensibilmente ogni forma di nuova marginalità, di esclusione e di devianza come conseguenza di un ulteriore impoverimento a causa della devastante alluvione.        

Obiettivi specifici

  • Intervenire nell’emergenza immediata del post alluvione con la distribuzione di Kit alimentari per i nuclei familiari maggiormente esposti ai rischi della sopravvivenza alimentare, secondo criteri di priorità dettati dal numero dei componenti e dalla presenza di disabili e anziani (I° FASE) 
  • Distribuire Kit igienico-sanitari, sia per l’igiene personale nell’azione di contrasto alla diffusione di infezioni di varia tipologia, che per la purificazione dell’acqua per l’utilizzo alimentare (II° FASE)
  • Distribuire un’una tantum alle famiglie disagiate (80 euro), per garantire i beni materiali di prima necessità ai nuclei maggiormente svantaggiati, a rischio di marginalità sociale. (III° FASE)
  • Ripristinare la piena stabilità, la funzionalità, l’accoglienza e l’integrazione della scuola dei Padri Orionini di Sideropolis, a beneficio degli oltre 800 bambini e ragazzi che la frequentano nella ripartizione materna ed elementare (IV° FASE)

Finanziamento: € 130.000

WhatsApp chat